Brazilian Guitar Solos

Questo libro contiene gli arrangiamenti in chord-melody di dieci brani classici della musica brasiliana, realizzati per chitarra fingerstyle. Chord-melody significa "la melodia dentro l'accordo"; la chitarra è, in questa situazione, autosufficiente, svolge cioè da sola i compiti che normalmente vengono suddivisi tra più strumenti.

La musica si compone essenzialmente di tre elementi: melodia, linea del basso, armonia, il tutto tenuto insieme dallo "scheletro", senza il quale tutto crollerebbe, cioè il ritmo. Negli arrangiamenti in chord-melody realizziamo contemporaneamente questi elementi, tenendo ben presente alcuni punti fondamentali:

  •  la melodia (altrimenti detta canto) è l' "ingrediente" fondamentale, caratterizza e distingue ogni brano musicale, ed è quindi da privilegiare, è l'elemento che non deve mai mancare o essere lasciato in secondo piano;
  • la linea del basso è il motore, il fondamento della musica; nel nostro caso, cioè nella bossa nova, viene eseguita quasi sempre in battere, alternando la tonica (sul 1° e sul 3° quarto) e la quinta dell'accordo (sul 2° e sul 4° quarto). Quando la tonica si trova sulla sesta corda, possiamo mantenerla per tutta la battuta, evitando l'alternanza con la quinta. Troviamo un'eccezione a questa regola nel brano Maria Ninguem, in cui il basso suona una nota in levare nell'ultimo ottavo di ogni battuta;
  • l'armonia (che possiamo definire anche accompagnamento) può essere realizzata in diversi modi: a) per riempire gli spazi lasciati dalla melodia (es. Desafinado); in queste situazioni è preferibile non utilizzare note nel registro acuto, per non "disturbare" il canto; b) per armonizzare le note della melodia, aggiungendo ad esse una o due delle note più gravi facenti parte dell'accordo (es. A banda); c) per creare un'introduzione (es. Só danço samba) o una coda (es. Tristeza). 

Ecco ancora qualche considerazione riguardo alla melodia:

  •  una caratteristica della bossa nova è che spesso la melodia viene eseguita in lieve anticipo o ritardo rispetto alla notazione sul pentagramma; ogni interprete ha il dovere di applicare questo concetto secondo il suo gusto personale, e sarebbe necessario ascoltare tante versioni di ogni brano, per arrivare ad un'esecuzione appropriata del brano stesso;
  • la melodia si sviluppa normalmente sulle corde più acute; un'eccezione si trova nell'introduzione di Mas que nada, dove invece sono le corde gravi a svolgere questa funzione. In questo caso, l'indice e il medio della mano destra suonano nella zona normalmente destinata al pollice, cioè le tre corde gravi (quarta, quinta e sesta).

Nella scelta delle tonalità, si è deciso di privilegiare le situazioni in cui le corde a vuoto possono facilitare il lavoro del chitarrista: ecco quindi che i brani sono stati trascritti in RE (A banda, Tristeza, Desafinado, O pato), MI (So danço samba), SOL (Maria Ninguem), MIm (Mas que nada), LAm (Manha de carnaval), SIm (Agua de beber), REm (Chega de saudade).

Si consiglia di utilizzare uno strumento con corde di nylon, per ottenere un suono più "caldo", e quindi più adatto a questo stile, e anche perché la tastiera più larga consente una miglior pulizia di esecuzione.


Auguro a tutti gli amici chitarristi buono studio e buon divertimento, nell'affascinante mondo della chitarra brasiliana!

mas_que_nada (1).pdf